Le consegne degli ordini riprenderanno dal 26 agosto.
Spedizioni gratuite in Italia per ordini sopra € 50! Clicca qui per dettagli
Carrello0
Il tuo carrello è vuoto!

Recentemente Brebbia ha acquisito una nuova collezione di pipe che ha trovato la sua giusta e degna collocazione presso il Museo della pipa: la prestigiosa collezione di Franz Schuchardt. La collezione è composta da 195 pezzi unici che vanno dal diciannovesimo agli inizi del ventesimo secolo.

 

Sabato 20 maggio 2006 la nuova collezione è stata presentata presso il museo Brebbia alla presenza di Enea Buzzi, fondatore della Brebbia e ideatore del Museo, e di Luciano Buzzi, attuale amministratore della Brebbia.
Enea ha sottolineato l’importanza della pipa italiana all'estero, rievocando l’antica tradizione delle manifatture come la Rossi.

All'inaugurazione erano presenti il nipote di Schuchardt, Dieter Prange e  il sindaco di Brebbia, Adolfo D’Agata. 
Per gli appassionati delle pipa e i semplici curiosi, il museo è visitabile durante l'orario d'ufficio dalle 9.00 alle 17.30 previo appuntamento scrivendo a info@brebbiapipe.it.

Franz Schuchardt e la sua collezione

Nato nel 1878 a Bad Lauterberg im Harz, Germania, Ingegnere capo della ditta A.E.G , Franz Schuchardt fu un grande appassionato e fumatore di pipa.
Iniziò la sua raccolta nei primi anni del ‘900 sfruttando, per acquistare le sue pipe, i suoi innumerevoli viaggi di lavoro in tutto il mondo. Franz era meticoloso nel suo lavoro di ricerca, di cura e di accudimento. Basti pensare che provvedeva lui stesso al mantenimento in perfetto stato di ogni sua pipa, fumandone ogni giorno una diversa e, se necessario, provvedendo da solo alla riparazione e all’eventuale restauro.
La preziosità dei pezzi e il perfetto stato di conservazione sono un grande esempio di amore per la pipa da parte di un grande appassionato.
La collezione, conservata fino ad oggi con cura dal nipote Dieter Prange, è costituita da 195 pezzi risalenti al diciannovesimo secolo ed i primi anni del ventesimo, di cui 42 pezzi in schiuma di mare, 86 in porcellana finissima con decorazioni a mano, 29 in radica (la maggior parte scolpite) e 38 di vario genere (metallo, pietra,terracotta,etc).
Con l’aggiunta di questa nuova collezione di fama mondiale, la famiglia Buzzi non solo ha colto l’occasione per un ulteriore arricchimento e completamento del patrimonio del “Museo della Pipa”, ma ha inserito un nuovo e documentato percorso di visita e di conoscenza.

La pipa Schuchardt

Il 20 Maggio del 2006 abbiamo presentato ufficialmente al pubblico la collezione Schuchardt nel museo di Brebbia rinnovato per l'occasione.
Per ricordare questo evento e per rendere omaggio ad un grande collezionista del passato abbiamo realizzato una pipa commemorativa in serie limitata di 200 pezzi. Le teste provengono da un lotto stagionato per ben 30 anni. Sulla ghiera il marchio "F.Schuchardt 20.05.2006".

N.B. La pipa Schuchardt è esaurita